imagealt

IISS “CARLO URBANI”: CERIMONIA DI CONSEGNA DIPLOMA OSS A SANT’ELPIDIO A MARE

Il 23 Novembre al Teatro “Cicconi” di Sant’Elpidio a Mare c’è stata la terza cerimonia di consegna dei diplomi del percorso formativo di Operatore Socio Sanitario. A festeggiare questo importante traguardo, oltre alla Dirigente Scolastica, prof.ssa Laura D’Ignazi, erano presenti anche il Direttore Marco Ugo Filisetti e Massimo Iavarone dell’Ufficio Scolastico Regionale, il Comandante della stazione dei Carabinieri Massimiliano Garrino e il Tenente Colonnello Gismondi, il Dirigente Regionale Massimo Rocchi, il Presidente della Provincia Michele Ortenzi e la Consigliera Pisana Liberati, il Sindaco Alessio Pignotti e gli assessori Greci e Maurizi, Adoriano Santarelli, elemento fondamentale della facoltà di Infermieristica di Fermo, il Dirigente della Prevenzione Asur 4 Giuseppe Ciarrocchi e la Dirigente ai Servizi Sociali Lorella Paniccià. Insomma un pubblico prestigioso per studenti altrettanto meritevoli, in possesso di un diploma e di una qualifica spendibile nel mondo del lavoro o all’università.

Come ha sottolineato la prof.ssa Franca Romagnoli, responsabile di plesso a Sant’Elpidio a Mare, un percorso possibile grazie alle lungimiranti scelte della Regione Marche, che ha saputo comprendere l’importanza di una specializzazione in relazione alle richieste del mercato. Un corso che apre alla vita ed insegna a relazionarsi con le persone, in una società in cui la solitudine e la fragilità sono in preoccupante aumento.

Importanti le parole del dott. Filisetti che ha chiarito come l’Ufficio Scolastico Regionale abbia il dovere di verificare l’efficienza e l’efficacia dell’attività didattica. Per riuscirci serve un’offerta formativa coerente con quanto necessario al sistema socio economico e produttivo. I diplomati OSS avranno un inserimento assicurato e quindi l’offerta formativa risulta vincente. Laddove si verifichi invece un calo nelle iscrizioni, è necessario capirne le motivazioni: se la causa è la mancanza di popolazione scolastica, allora occorre affrontare un problema enorme; se invece il problema è dato da una programmazione dell’offerta formativa che premia figure che non hanno una richiesta effettiva penalizzando quello che funziona, bisogna agire diversamente.

Molto sentito l’intervento della Dirigente, che ha salutato i suoi ragazzi rilevando come questi ultimi si siano impegnati con dedizione così da acquisire competenze importanti. Il suo augurio e la sua speranza è che gli studenti sappiano davvero mettere in campo competenze professionali ed umane in contesti complessi come quelli per la sanità e l’assistenza sociale. La prof.ssa D’Ignazi ha sottolineato inoltre come questo sia un percorso condiviso, articolato e faticoso perché necessita anche di un tirocinio pratico. Il ringraziamento finale è andato poi ai docenti che hanno accompagnato i ragazzi in questa avventura e alle famiglie che hanno creduto nel valore dell’offerta formativa dell’IISS “Carlo Urbani”.

L’evento si è concluso con un gustoso momento di convivialità, grazie al pranzo organizzato presso l’Istituto Alberghiero di Sant’Elpidio a Mare.