imagealt

ISTITUTO SOCIO SANITARIO “TARANTELLI” DI SANT’ELPIDIO A MARE: NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

Sabato 5 novembre presso la palestra “Star Fit” di Porto Sant’Elpidio si è svolto l’evento DIFESA: FEMMINILE SINGOLARE, momento di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Il convegno è stato organizzato dall’Associazione Feat to Fight, che si occupa di promuovere corsi di difesa personale e di contrastare la violenza di genere, in collaborazione con l’Assessorato delle Pari Opportunità di Porto Sant’Elpidio e la Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche. Dopo i saluti delle autorità presenti, i relatori hanno illustrato con competenza e sensibilità il tema della violenza contro le donne, mettendo in evidenza come il fenomeno sia cresciuto in modo esponenziale negli ultimi due anni a causa della situazione pandemica. Le ultime statistiche dicono che circa il 31% delle donne ha subito molestie e i femminicidi nell’ultimo anno sono aumentati dell’8%. Dire NO alla violenza non è quindi retorica, è un atto necessario e dovuto. Presenza d’impatto è stata quella di Miss Marche 2022 Glelany Cavalcante, che ha espresso in modo sentito la propria opinione, mostrandosi come un esempio di bellezza e integrità.

Anche gli alunni della classe 5D dell’Istituto Socio Sanitario di Sant’Elpidio a Mare, accompagnati dalla prof.ssa Patrizia Baglioni, moderatrice dell’evento, hanno voluto partecipare e dire la propria con un cartellone in cui hanno riassunto le informazioni acquisite a scuola. La Dott.ssa Raffaella Maria Abate, Vice Questore Aggiunto di Fermo, ha ribadito l’importanza della prevenzione di ogni forma di violenza soprattutto tra i giovani e questo è un compito che l’IISS “Carlo Urbani” di Porto Sant’Elpidio ha sempre sentito proprio. Gli studenti del Socio Sanitario non solo hanno aderito al convegno per l’inerenza della tematica al proprio corso di studi, ma per le emozioni e le riflessioni che essa ha destato nelle lezioni in classe. L’empatia è una delle qualità imprescindibili di un Operatore Socio Sanitario e gli alunni del 5D hanno dimostrato in questa occasione la propria maturità e predisposizione.